ATTESTAZIONI SOA: OG1 class.V – OG2 class.III-BIS – OG3 class.I – OS21 class.I

Cos’è l’Attestazione SOA:

L’Attestazione SOA è la certificazione obbligatoria per la partecipazione a gare d’appalto per l’esecuzione di appalti pubblici di lavori, ovvero un documento necessario e sufficiente a comprovare, in sede di gara, la capacità dell’impresa di eseguire, direttamente o in subappalto, opere pubbliche di lavori con importo a base d’asta superiore a € 150.000,00; essa attesta e garantisce il possesso da parte dell’impresa del settore delle costruzioni di tutti i requisiti previsti dalla attuale normativa in ambito di Contratti Pubblici di lavori.

Durata Attestazione SOA:

L’Attestazione SOA ha validità quinquennale (sempre che ne venga verificata la validità al terzo anno dal primo rilascio) e viene rilasciata a seguito di un’istruttoria di validazione dei documenti prodotti dall’impresa, facenti capo agli ultimi dieci esercizi di attività dell’impresa (dieci anni di lavori ed i migliori cinque esercizi tra gli ultimi dieci) da appositi Organismi di Attestazione, ovvero società autorizzate ad operare dall’Autorità per la Vigilanza sui Contratti Pubblici (AVCP).

Attestazioni SOA OG1 - OG2 - OG3 - OS21

CATEGORIA OG1 Classifica V:

EDIFICI CIVILI E INDUSTRIALI

Riguarda la costruzione, la manutenzione o la ristrutturazione di interventi puntuali di edilizia occorrenti per svolgere una qualsiasi attività umana, diretta o indiretta, completi delle necessarie strutture, impianti elettromeccanici, elettrici, telefonici ed elettronici e finiture di qualsiasi tipo nonché delle eventuali opere connesse, complementari e accessorie. Comprende in via esemplificativa le residenze, le carceri, le scuole, le caserme, gli uffici, i teatri, gli stadi, gli edifici per le industrie, gli edifici per parcheggi, le stazioni ferroviarie e metropolitane, gli edifici aeroportuali nonché qualsiasi manufatto speciale in cemento armato, semplice o precompresso, gettato in opera quali volte sottili, cupole, serbatoi pensili, silos ed edifici di grande altezza con strutture di particolari caratteristiche e complessità.

CATEGORIA OG2 Classifica III-BIS:

RESTAURO E MANUTENZIONE DEI BENI IMMOBILI SOTTOPOSTI A TUTELA AI SENSI DELLE DISPOSIZIONI IN MATERIA DI BENI CULTURALI E AMBIENTALI

Riguarda lo svolgimento di un insieme coordinato di lavorazioni specialistiche necessarie a recuperare, conservare, consolidare, trasformare, ripristinare, ristrutturare, sottoporre a manutenzione gli immobili di interesse storico soggetti a tutela a norma delle disposizioni in materia di beni culturali e ambientali. Riguarda altresì la realizzazione negli immobili di impianti elettromeccanici, elettrici, telefonici ed elettronici e finiture di qualsiasi tipo nonché di eventuali opere connesse, complementari e accessorie.

CATEGORIA OG3 Classifica I:

STRADE, AUTOSTRADE, PONTI, VIADOTTI, FERROVIE, LINEE TRANVIARIE, METROPOLITANE, FUNICOLARI, E PISTE AEROPORTUALI, E RELATIVE OPERE COMPLEMENTARI

Riguarda la costruzione, la manutenzione o la ristrutturazione di interventi a rete che siano necessari per consentire la mobilità su “gomma”, “ferro” e “aerea”, qualsiasi sia il loro grado di importanza, completi di ogni opera connessa, complementare o accessoria anche di tipo puntuale, del relativo armamento ferroviario, nonché di tutti gli impianti automatici, elettromeccanici, elettrici, telefonici, elettronici e per la trazione elettrica necessari a fornire un buon servizio all’utente in termini di uso, informazione, sicurezza e assistenza. Comprende in via esemplificativa le strade, qualsiasi sia il loro grado di importanza, le autostrade, le superstrade, inclusi gli interventi puntuali quali le pavimentazioni speciali, le gallerie artificiali, gli svincoli a raso o in sopraelevata, i parcheggi a raso, le opere di sostegno dei pendii, i rilevati, le ferrovie di interesse nazionale e locale, le metropolitane, le funicolari e le linee tranviarie di qualsiasi caratteristica tecnica, le piste di decollo di aereomobili ed i piazzali di servizio di eliporti, le stazioni, le pavimentazioni realizzate con materiali particolari, naturali ed artificiali, nonché i ponti, anche di complesse caratteristiche tecniche, in ferro, cemento armato semplice o precompresso, prefabbricati o gettati in opera.

CATEGORIA OS21 Classifica I:

OPERE STRUTTURALI SPECIALI

Riguarda la costruzione di opere destinate a trasferire i carichi di manufatti poggianti su terreni non idonei a reggere i carichi stessi, di opere destinate a conferire ai terreni caratteristiche di resistenza e di indeformabilità tali da rendere stabili l’imposta dei manufatti e da prevenire dissesti geologici, di opere per rendere antisismiche le strutture esistenti e funzionanti. Comprende in via esemplificativa, l’esecuzione di pali di qualsiasi tipo, di sottofondazioni, di palificate e muri di sostegno speciali, di ancoraggi, di opere per ripristinare la funzionalità statica delle strutture, di pozzi, di opere per garantire la stabilità dei pendii e di lavorazioni speciali per il prosciugamento, l’impermeabilizzazione ed il consolidamento di terreni.

CERTIFICAZIONE ISO 9001:2015

 

Sistema di Gestione per la Qualità per Ristrutturazione Edifici Civili

Cos’è ISO 9001:

ISO 9000 è una serie di norme a validità internazionale, che fanno riferimento ai sistemi di gestione della qualità, cioè alle strutture organizzative che le imprese pubbliche e private, dovrebbero adottare per meglio orientare l’azienda al raggiungimento di risultati in linea con le attese del mercato.

I sistemi di gestione della qualità sono le strutture organizzative che le imprese dovrebbero adottare per:
– migliorare i processi interni, riducendo così inefficienze e sprechi ed aumentando la produttività
– migliorare efficienza ed efficacia nel realizzare il prodotto o erogare il servizio
– aumentare la soddisfazione dei propri clienti
– Impegnarsi al miglioramento aziendale, per garantire nel tempo beni e servizi di qualità.


Tra i principi guida della ISO 9001:

– Orientamento al cliente
– Coinvolgimento del personale
– Miglioramento continuo
– Decisioni basate su dati di fatto
– Rapporti di reciproco beneficio con i fornitori.

CERTIFICATO ISO 9001-2015
Vantaggi della ISO 9001 per la Clientela:

Tra gli obiettivi della ISO 9001 ci sono il rispetto dei contratti, il rispetto delle leggi e l’ottimizzazione di tempi e risorse.

Inoltre il cliente che acquista un prodotto/servizio di un’azienda certificata ISO 9001 può contare sul fatto essi corrispondano a determinate specifiche e che tutte le fasi relative alla loro realizzazione siano ripercorribili e verificabili.

Come si Ottiene la ISO 9001:

Per applicare la ISO 9001, un’azienda deve creare al suo interno un sistema organizzativo i cui requisiti rispettino quanto richiesto dalla norma.
I requisiti della norma si applicano a tutti i processi aziendali.
L’azienda deve descrivere tutte le procedure e le istruzioni di lavoro che attengono a questi processi e riportarli in un manuale della qualità.
E’ previsto che nell’organigramma ci siano un responsabile del sistema qualità ed un rappresentante della direzione.
I processi devono essere documentati (attraverso il manuale della qualità, procedure, istruzioni) e tutti i risultati del “fare qualità” in azienda devono essere registrati su modulistica (documenti di registrazione della qualità).
L’azienda deve anche verificare periodicamente che le direttive impartite in merito ai processi aziendali siano seguite da tutti i collaboratori.
Per ottenere la certificazione, l’azienda deve scegliere un ente accreditato e sottoporsi ad una verifica che può durare da 3-4 mesi ad un’anno.
La certificazione ISO 9001 viene spesso richiesta dai bandi di gara pubblici.

CERTIFICAZIONE ISO 14001:2015

 

Sistema di Gestione Ambientale per Ristrutturazione di Edifici Civili

Cos’è ISO 14001:

La ISO 14001 è una norma internazionale ad adesione volontaria, applicabile a qualsiasi tipologia di Organizzazione pubblica o privata, che specifica i requisiti di un sistema di gestione ambientale.

Questa norma, oltre ad avere il pregio di essere facilmente integrabile con altri sistemi di gestione conformi a norme specifiche (ISO 9001, BS OHSAS 18001, ISO 50001), è integralmente recepita nell’allegato II del reg. 1221/09 (EMAS III).

PUNTI CHIAVE:

Per definire il sistema di gestione conforme alla ISO 14001 è necessario:

realizzare un’analisi ambientale, cioè raggiungere un’approfondita conoscenza degli aspetti ambientali (emissioni, uso risorse etc) che una organizzazione deve effettivamente gestire, capire il quadro legislativo e le prescrizioni applicabili all’azienda e valutare la significatività degli impatti;
definire una Politica aziendale
definire responsabilità specifiche in materia ambientale
definire, applicare e mantenere attive le attività, le procedure e le registrazionipreviste dai requisiti della 14001

CERTIFICATO ISO 9001-2015

Vantaggi della ISO 14001:

Un sistema di gestione ambientale certificato consente:

– Controllo e mantenimento della conformità legislativa e monitoraggio delle prestazioni ambientali.
– Riduzione degli sprechi (consumi idrici, risorse energetiche, ecc.).
– Agevolazioni nelle procedure di finanziamento e semplificazioni burocratiche/amministrative.
– Strumento di supporto nelle decisioni di investimento o di cambiamento tecnologico.
– Strumento di creazione e mantenimento del valore aziendale.
– Strumento di salvaguardia del patrimonio aziendale e di trasparenza in operazioni di acquisizioni/fusioni (gestione dei rischi).
– Garanzia di un approccio sistematico e preordinato alle emergenze ambientali.
– Migliore rapporto e comunicazione con le autorità.
– Miglioramento dell’immagine e della reputazione aziendale
– Attuazioni di modalità definite per la prevenzione dei reati ambientali

Le attività di audit interno e di certificazione a fronte della ISO 14001 sono facilmente integrabili con quelle per la certificazione BS OHSAS 18001 e la registrazione EMAS.

CERTIFICAZIONE ISO 45001:2018

 

Sistema di Gestione della Salute e Sicurezza su Lavoro per Ristrutturazione di Edifici Civili

Cos’è ISO 45001:

Dal 12 marzo 2018 è in vigore la nuova norma UNI ISO 45001: 2018 sui Sistemi di Gestione per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro.

La UNI ISO 45001 specifica i requisiti per un sistema di gestione per la salute e sicurezza sul lavoro (SSL) e fornisce una guida per il suo utilizzo, al fine di consentire alle organizzazioni di predisporre luoghi di lavoro sicuri e salubri, prevenendo lesioni e malattie correlate al lavoro, nonché migliorando proattivamente le proprie prestazioni relative alla SSL.

La norma è applicabile a qualsiasi organizzazione, indipendentemente dalle dimensioni, tipo e attività, che desideri creare, attuare e mantenere un sistema di gestione per migliorare la salute e la sicurezza sul lavoro, eliminare i pericoli e minimizzare i rischi per la SSL.

La norma è stata sviluppata adottando il testo della struttura ad alto livello (High-Level Structure – HLS), comune ad altre norme ISO sui sistemi di gestione, come la UNI ISO 9001:2015 e la UNI ISO 14001:2015, con lo scopo di favorire l’integrazione tra le stesse.

La UNI ISO 45001 include un’appendice informativa nazionale contenente alcune note riguardanti la corretta collocazione della norma rispetto al quadro legislativo vigente (D.Lgs. 81/2008).

PRINCIPALI NOVITA’:

Nella messa a punto della nuova norma ISO 45001 l’attenzione è stata rivolta ad alcuni capisaldi:

– Costruzione della norma tenendo a riferimento la HLS Struttura di alto livello implementata per tutte le norme ISO aventi carattere gestionale
– Maggiore integrabilità con ISO 9001 e ISO 14001 in edizione 2015
– Attenzione al contesto e alla valutazione di rischi e opportunità
– Riferimento al business aziendale
– Coinvolgimento e sensibilizzazione di tutte le parti in gioco (management, operatori, parti interessate)
– Maggiore coinvolgimento e considerazione dei processi affidati in outsourcing

CERTIFICATO ISO 9001-2015
VANTAGGI:

– Miglioramento della cultura della sicurezza in azienda;
– Maggiore efficienza e conseguente riduzione degli infortuni e di perdite di tempo in fase produttiva;
– Eliminazione del turn-over per la sostituzione degli infortunati/ malati;
– Maggiore controllo dei rischi e riduzione dei pericoli mediante la definizione di obiettivi, finalità e responsabilità;
– Controllo della conformità legislativa;
– Miglioramento dell’immagine dell’azienda in materia di sicurezza e salute sul lavoro;
– Riduzione dei costi assicurativi;
– Diminuzione dei rischi di sanzioni amministrative e penali;
– Dimostrazione dell’impegno nella protezione verso il personale, i beni e le strutture.